Cosa fare a Roma in due giorni

ITINERARIO ROMA II GIORNI

“Roma non è stata costruita in un giorno!”

Ma nemmeno in due. Comunque se avete solamente un paio di giorni a disposizione per godere delle meraviglie di questa città immensa, cercheremo di proporvi un itinerario che possa mostrarvi alcuni dei luoghi più magici di Roma.

Saranno due giornate intense, perciò preparatevi a camminare! Sconsigliamo i mezzi pubblici perché impieghereste probabilmente più tempo, e vi perdereste la bellezza di camminare per la città.

Per chi vuole iniziare dalla mattina presto:

PRIMA TAPPA

Non perdetevi l’alba sul Gianicolo! (così come a chi piace invece girare tardi la sera, potete fare un salto al tramonto o di notte)

-L’appuntamento è in piazzale Giuseppe Garibaldi, dove vi è il famoso cannone che ogni giorno, dal 1904, spara a salve a mezzogiorno in punto.

SECONDA TAPPA

Da qui, fate una camminata di 20 minuti e arriverete alla basilica di San Pietro e i Musei Vaticani. Magari dopo esservi fermati a fare una bella colazione in un bar nei vicoli medievali di Borgo Pio. (Anche se vi consigliamo di non arrivare più tardi delle 9).

–I Musei sono immensi, ma ci sono diversi itinerari che i musei offrono per chi ha a disposizione poco tempo, e vuole vedere solo il meglio della collezione, altrimenti prendetevi il vostro tempo e rimanete tutte le ore necessarie.

! Attenzione però: i biglietti vanno prenotati in anticipo online, altrimenti vi ritroverete a fare code lunghissime !

—Se viaggiate nel weekend e volete visitare i Musei Vaticani, dovrete raggiungere il Vaticano di sabato, perché sono chiusi di domenica (fatta eccezione per l’ultima domenica del mese, quando l’ingresso è gratuito).

  • Probabilmente adesso avrete fame, perciò potete fermarvi per pranzo in un ristorante, o provare la pizza a taglio romana, davvero buonissima, e non fatevi mancare un gelato, a Roma ne vale davvero la pena.

TERZA TAPPA

Dirigetevi verso il lungotevere e noterete subito Castel Sant’Angelo, che, bisogna dirlo, visto di notte illuminato è ancora più bello… Se volete potete entrare per visitare il

museo all’interno e salire sulla terrazza.

– Lasciate Castel Sant’Angelo attraversando il ponte degli Angeli, anche questo varrebbe la pena vederlo almeno una volta di sera.

QUARTA TAPPA

Alla fine del ponte prendete Via dei Coronari per raggiungere Piazza Navona: non potete perdervi la Fontana dei Quattro Venti del Bernini, e subito di fronte, la Chiesa di Sant’Agnese in Agone.

Da qui proseguiamo e ci dirigiamo al Pantheon. Dietro piazza del Pantheon si trova Piazza Della Minerva con la famosa statua dell’elefantino (obelisco egizio originale) e la Chiesa di S. Maria Sopra Minerva.

— in questa zona si trovano anche 2 bar/torrefazioni più buoni e famosi di Roma: la

Casa del Caffè Tazza D’Oro e il caffè Sant’Eustachio.

QUINTA TAPPA

Prendete Via del Seminario per uscire da Piazza del Pantheon, passate davanti a Montecitorio per arrivare a Piazza Colonna. Al centro della piazza non potrete non notare la bellissima Colonna Antonina alta 30 metri.

Da qui, potete fare una deviazione per visitare Piazza di Spagna con la sua famosa scalinata, altrimenti proseguite dritto per raggiungere Fontana di Trevi. La tradizione vuole che si lanci una monetina girati di spalle per assicurarvi di tornare a Roma.

  • In realtà il momento migliore per vederla sarebbe la sera quando è completamente illuminata, ma rimane bellissima anche così.

Se ancora vi è la luce del sole e volete riposarvi un poco, potete raggiungere i giardini di Villa Borghese, per fare una passeggiata rilassante. Se viaggiate con bambini sicuramente ne saranno felici!

—Di sera potrete semplicemente passeggiare per le strade della città e lasciarvi sorprendere dalle meraviglie che scoprirete in ogni angolo. Potrete terminare la serata a Campo de’ Fiori.

Secondo giorno: Roma Imperiale

SESTA TAPPA

Iniziamo il percorso a Piazza Venezia, dove vi ritroverete difronte al Vittoriano (o Altare della Patria, potete salire gratuitamente sul primo terrazzo). Da qui spostatevi nell’adiacente Piazza del Campidoglio che ospita i Musei Capitolini: qui la piazza e gli edifici che vi si affacciano furono progettati da Michelangelo, ed è considerata una delle piazze più belle di Roma.

-Uscite dalla piazza imboccando Via di S. Pietro in Carcere (passerete sotto la scultura della lupa che allatta Romolo e Remo, simbolo della città) che vi condurrà direttamente su Via Dei Fori Imperiali.

SETTIMA  TAPPA

Potete visitare il Foro Romano e il monte Palatino per farvi un’idea di Roma ai tempi di Cesare o Augusto.

In seguito non può mancare nella visita il Colosseo, monumento più famoso di Roma, e tra i più famosi al mondo. Questo gigantesco anfiteatro fu inaugurato nell’80 d.C. dal figlio di Vespasiano.

  • Circumnavigate il Colosseo e fermatevi a vedere il bellissimo Arco di Costantino.

— Se volete fate una pausa relax, mangiate qualcosa, e poi dirigetevi alla Chiesa di Santa Maria di Cosmedin, dove si trova la Bocca della Verità.

Passate vicino il Circo Massimo, per poi arrivare al Giardino degli Aranci per godervi una bella vista, o se andate più tardi, un bel tramonto.

OTTAVA TAPPA

Arrivati fin qui ormai ve lo siete proprio meritato un buonissimo pasto a

Trastevere!

Zona deliziosa in cui ci sono molti ristoranti, potete scegliere quello che fa più per voi; dopodiché se avete ancora le forze per fare una passeggiatina tra le bellezze della città illuminate di notte non ve ne pentirete.

Roma di notte è magica.

🔖PER PRENOTARE

35 Views

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *